Il primo robot che fa una scarpaKeen continua ad innovare sia i prodotti che i processi produttivi come si evince chiaramente dal progetto Uneek, una nuova concezione di sandalo interamente costruito da un robot.

Gen 11, 2018
Posted in: , Shoes on Stage , Sport

uneek_m_1014620_3q_lowPer la prima volta nell’industria calzaturiera un robot è in grado di costruire un’intera scarpa grazie alla concezione di un modello molto particolare e alla voglia d’innovazione che da sempre connota Keen. La piattaforma produttiva Uneek Footwear messa a punto dal brand si innesta chiaramente nel percorso destrutturante l’industria calzaturiera che Keen ha intrapreso. Un modo per reinventare il settore.
“Fin dal principio il progetto Uneek non ha riguardato solamente il realizzare un modello di scarpa, ma si è basato sulla ben più ampia intuizione di realizzare una nuova piattaforma manifatturiera per l’industria di settore”, spiega Rory Fuerst Jr., direttore dell’innovazione per Keen.
La Uneek è di per sé una scarpa molto interessante essendo costruita con una tomaia in grado di adattarsi naturalmente e perfettamente alla forma del piede, grazie a un sistema di lacci indipendente, ma connesso. keen_uneek_robot_lowLa combinazione di due corde e del nodo che le unisce crea una scarpa la cui calzata è perfettamente confortevole. Un’esperienza inedita che provoca una sensazione unica per chi le indossa.
Questa particolarità è enfatizzata dal fatto che la scarpa può essere interamente costruita da un robot, messo a punto da Keen con la collaborazione della House of Design, azienda dell’Idaho (USA). La cella robotica entro cui i modelli vengono prodotti è in grado di dimezzare i tempi di realizzazione del modello Uneek. Un deciso passo verso il futuro.

Potrebbe interessarti anche