L'e-commerce italiano archivia il 2020 con una crescita delle esportazioni al +37%. Lo afferma una ricerca condotta da Qaplà, soluzione integrata per la gestione delle spedizioni delle realtà che vendono online. Questa ha evidenziato una crescita del +64% delle spedizioni verso gli Usa, del +57% verso l'Uk nonostante le pressioni crescenti per il nuovo regime tariffario imposto dalla Brexit, del +50% verso la Germania, del +30% verso Spagna e del +18% verso Francia. I settori più performanti sono stati l'elettronica (+200%), il gioiello (+77,9%), la moda (+50%) seguiti da Wine&Beverage (49,5%).  L'export digitale, attestato ad un valore di 11,8 miliardi di euro nel 2019, è stato la leva della crescita per molte piccole e medie imprese italiane che hanno rafforzato la loro presenza online durante i mesi di pandemia incrementando le vendite non solo in Italia, ma anche all'estero.