Da sempre Expo Riva Schuh si può definire ‘una fiera diffusa’, in stretta connessione con la comunità e il territorio che la ospita: è nata con questa peculiarità, anticipando i tempi e proponendo un modello fieristico che è diventato, anche in altri settori e in anni più recenti, di grande successo.

Infatti, Expo Riva Schuh nasce quasi per caso alla fine degli anni ‘60, quando cinque rappresentanti tedeschi di calzaturifici italiani iniziano a recarsi al lago due volte l’anno, con il campionario da mostrare ai clienti. Nel giro di pochi anni, i rappresentati crescono in modo esponenziale, dando vita a una vera e propria fiera, tanto che nel ‘73 si inizia a esporre nel nuovo Palazzo dei Congressi di Riva e, quattro anni dopo, appare il nome ufficiale: “Expo Riva Schuh”. Allora come oggi, la fiera ha mantenuto il suo carattere internazionale e il legame con il territorio e le strutture alberghiere di Riva del Garda che, ancora oggi, ospitano molti espositori e le loro collezioni. Abbiamo voluto ascoltare dalla viva voce di alcuni albergatori il ruolo che Expo Riva Schuh ha avuto nel corso di questi anni per la città di Riva, da una parte, e cosa la città di Riva ha da offrire come esperienza unica ed ‘extra lavoro’ ai visitatori ed espositori della fiera.


Expo Riva Schuh & Gardabags e il territorio

“Senza dubbio la fiera della calzatura genera un indotto importante per il territorio nel suo complesso, coinvolgendo ristoranti della zona, locali, bar, trasporti ecc. e naturalmente alberghi. Questo è particolarmente vero in inverno, quando il turismo ‘leisure’ della bella stagione subisce un fisiologico calo”, afferma Stella Feruli, titolare dell’Hotel Luise.

Le fa eco Vanessa Miorelli, titolare dell’Astoria Resort , che afferma: “Expo Riva Schuh & Gardabags rappresenta un appuntamento fisso nel panorama degli eventi fieristici dell’Alto Garda e con la sua portata riveste senza dubbio un ruolo importante per il nostro territorio. Questo vale sia in termini di internazionalizzazione, vista la provenienza di visitatori ed espositori da tutti i continenti, sia in termini di destagionalizzazione: per una struttura come Astoria Resort significa poter allungare l'apertura natalizia, prolungare l'occupazione di tutti i collaboratori, e mantenere attivi i rapporti con i fornitori.

Anche Desy Cellana, Sales & Marketing di Lido Palace sottolinea l’importanza dell’appuntamento semestrale con Expo Riva Schuh: “Questo evento è in grado di generare un indotto importante a beneficio non solo di  Fierecongressi, ma di tutto il settore turistico dell'Alto Garda”.

Vantaggi per chi sceglie l’hotel come spazio espositivo

“Per quanto ci riguarda, il plus di presentare il proprio campionario in hotel è quello di incontrare i buyer in un contesto di lusso, piacevole e rilassante, con tutti i comfort e i servizi a disposizione (come bar, ristorante, deposito e stoccaggio merce per il periodo pre e post presentazione, car parking ecc.). Ma anche la possibilità di soddisfare richieste più specifiche e particolareggiate come traduttori, sale private per incontri, pranzi riservati… Anche l’approccio che l’azienda vuole avere con i propri clienti può richiedere un ambiente e un contesto formale oppure più informale e amichevole, e noi siamo in grado di soddisfare le diverse necessità con una proposta ad hoc”, afferma Gabriele Galieni – General Manager Hotel Du Lac et Du Parc.

L’esclusività e il servizio ‘su misura’ sono confermati come caratteri distintivi anche da Alessandro Calzà, Direttore di Grand Hotel Liberty: “Chi sceglie di esporre in hotel – soprattutto aziende e marchi che  godono di una solida base di clienti storici – predilige un contesto più prestigioso e con servizi personalizzati tipici dell’hotel di lusso. A questi espositori offriamo, nello specifico, il servizio ristorante a pranzo e cena, oltre a servizi di aperitivi e rinfreschi in base alle richieste. In giugno è possibile anche organizzare pranzi e cene sulla nostra bella terrazza all'aperto”.

“I clienti che ogni anno ci scelgono possono godere di spazi espositivi in una location esclusiva. Mettiamo a disposizione due sale con luce naturale. Inoltre, i nostri ospiti hanno la possibilità di invitare i loro clienti presso i nostri ristoranti, il Bistrot Tremani e il ristornate gourmet Il Re della Busa, entrambi con splendida vista sul lago”, afferma Desy Cellana, Sales & Marketing di Lido Palace.

Location e servizio fanno la differenza anche nel caso dell’Astoria Resort: “Immerso nel verde, circondato da un parco di 15.000 metri quadrati, l’Astoria Centro Congressi dispone di sale per eventi modulabili a seconda delle varie esigenze, dotate delle più moderne soluzioni tecnologiche. Si tratta di un ambiente scelto da alcuni espositori da oltre 20 anni per tutte le potenzialità di personalizzazione, non solo dello spazio, ma soprattutto del servizio nei confronti dei clienti. Per quanto riguarda, invece, i servizi che offriamo nello specifico agli espositori di Expo Riva Schuh, un aspetto molto apprezzato è la grande flessibilità per allestimenti e disallestimenti degli stand, l’avere un’unica location per soggiorno e spazio di lavoro, la disponibilità di parcheggio, il personale multilingue e l’accessibilità. Ciò che fa la differenza rimane il servizio esclusivo di accoglienza per gli ospiti, con la disponibilità di personalizzare il servizio di food & beverage e la di organizzare eventi con menù creati su misura e musica dal vivo”.

La flessibilità e il servizio sono i plus sottolineati da Stella Feruli – Hotel Luise: “Rispetto ai padiglioni fieristici, l’hotel offre un ambiente più intimo e flessibile, dove è possibile ricevere i buyer anche in orari diversi da quelli della fiera vera e propria, che ha un periodo di apertura fisso. Spesso gli hotel sono, inoltre, più facili da raggiungere e permettono ai buyer di risparmiare tempo, perché non devono cercare lo stand e l’azienda fra i padiglioni della fiera. Le tre sale espositive che mettiamo a disposizione delle aziende possono essere allestite con scaffalature e particolari illuminazioni. I nostri ospiti hanno a disposizione il bar e tutti i servizi dell’hotel come parcheggio e biciclette a noleggio”.

Astoria Resort
Astoria Resort
Grand Hotel Liberty
Grand Hotel Liberty
Du Lac et Du Parc Hotel
Lido Palace
Hotel Luise
Grand Hotel Liberty


Cosa non perdersi a Riva del Garda

Secondo il direttore dell’Astoria Resort “A seconda della stagione fieristica, si possono vivere esperienze diverse: d’inverno consigliamo di respirare la storia e la cultura, attraverso i bellissimi centri storici, le chiese e castelli, o di dedicarsi alle degustazioni delle eccellenze enogastronomiche del territorio, magari facendo visita a una delle numerose cantine o alla nostra Garda Foodie Factory. Mentre d’estate è l’outdoor ad avere la precedenza: dalla Ponale in Ebike, al windsurf, ad un’uscita in barca a vela fino ai trekking più panoramici o addirittura vie ferrate, canyoning e parapendio. Non c’è che l’imbarazzo della scelta!”

La bellezza e dinamicità del territorio e, soprattutto d’estate, le attività sportive all’aria aperta sono le esperienze che Gabriele Galieni – Hotel Du Lac et Du Parc consiglia a chi si reca a Riva del Garda per lavoro e che ha la possibilità di ritagliarsi dei momenti liberi o prolungare la propria permanenza sul territorio, mentre Desy Cellana, Sales & Marketing di Lido Palace, sottolinea come Riva del Garda sia la meta ideale non sono per le attività outdoor, ma anche per vivere esperienze gastronomiche con prodotti locali.

Volendo suggerire un’esperienza in particolare da fare in occasione della visita in fiera, Stella Feruli – Hotel Luise non ha dubbi: “Direi una salita con l’ascensore panoramico inaugurato un paio di anni fa e che porta al Bastione, da dove è possibile dominare Riva del Garda dall’alto e godere di tutta la sua bellezza, oltre a provare l’esperienza dello ‘psicoaperitivo’ al nostro bar. Un toccasana per lo stress da fiera”.