“Ecco la nostra idea: cosa pensate se prima ancora di fare una scarpa, vi chiediamo prima di dirci se vi piace? Se è così, la realizzeremo in tutta la sua unica gloria. E se non vi piace? Allora la rottamiamo”.

E' su questo innovativo concept che si basa la nuova piattaforma per lo sviluppo personalizzato di calzature First Pitch di Reebok: un modo nuovo di approcciare il mercato riducendo gli sprechi, che prende il via con uno dei grandi classici del marchio, la Beekeeper Classic Leather.

Ma come funziona First Pitch? I designer di Reebok presentano un nuovo modello o una rivisitazione sulla piattaforma e la sottopongono al giudizio del pubblico in un lasso di tempo tra i 3 e i 30 giorni. In questa fase, se è di gradimento, potrà essere prenotata: il primo a prenotare pagherà 1 dollaro, il secondo 2 dollari, il terzo 3 e così via fino a raggiungere il prezzo di vendita fissato. Se si raggiungeranno le 500 prenotazioni, allora il modello andrà in produzione, altrimenti niente. Per averle a casa, infine, ci vorranno poi nove settimane.