Il futurismo etnico di Melvolente, artigiani del futuroNeonato brand della designer colombiana Melissa Sierra, ma con una produzione autenticamente Made in Italy, Melvolente crea un mix eclettico di radici etniche e ispirazioni futuriste.

Ott 02, 2018
Posted in: , Dalle aziende , Designer

201809_018__mg_7334_bnStudi alla Domus Academy e alla Naba nel 2014, seguiti da un corso di perfezionamento in ‘Shoemaker & Design’ presso la Ars Sutoria School, e poi il sogno in un cassetto che si realizza con la creazione del suo brand di calzature: Melvolente. La storia di Melissa Sierra, designer colombiana/americana e fondatrice del marchio, nasconde in realtà anche una lunga tradizione calzaturiera, che affonda le radici nell’azienda di famiglia in Colombia molto conosciuta e affermata sul mercato interno. Cresciuta a Miami ma profondamente legata alla sua terra d’origine, Melissa ha voluto fondere in Melvolente i motivi etnici legati alla cultura latino-americana con la sua passione per il futurismo, nata come un colpo di fulmine durante il suo soggiorno di studi a Milano.
201809_018__mg_7312La sua prima collezione, intitolata ‘Optical Roots’, ha debuttato con un buon successo al Micam di settembre, caratterizzandosi per il dualismo cromatico giocato sul bianco e nero illuminato da flash di arancione, simbolo di energia e attivismo. La produzione, realizzata interamente in Italia, si caratterizza per l’impiego di pellami di prima qualità abbinati a suole e fondi superleggeri, per un prodotto ricercato sotto tutti gli aspetti. Tra i pezzi iconici presenti in collezione troviamo in particolare uno stivale con motivi grafici stilizzati che riprendono il nome del brand: "Melvolente nasce come acronimo dell'iniziale del mio nome e della citazione latina Deo Volente, che significa ' Se Dio vuole' o 'Dio volenteroso' afferma la designer. Ho dato a Melvolente il significato di Volontà Divina: quale miglior nome per un marchio appena nato!"

201809_018__mg_7313
201809_018__mg_7316
Potrebbe interessarti anche