Daniele Ancarani, arte prima che scarpePer il marchio italiano una mostra/evento tenutasi lo scorso 27 settembre nell’affascinante location milanese di via Tortona 34.

Nov 05, 2018

“Gli dei avevano regalato loro la gentilezza”. Si chiude così il racconto scritto da Daniele Ancarani, che introduce alla mostra fotografica ‘Pictures’ dove sono state raccolte le immagini più belle delle campagne pubblicitarie delle ultime due stagioni del brand, tra cui quelle interpretate dall’irriverente icona di stile Drusilla Foer.

Una mostra/evento in cui si è respirato tutto il fascino delle calzature firmate Daniele Ancarani, la forza della loro semplice ricercatezza. Palpabile la voglia di arte ancor prima che di scarpe, o meglio, la voglia di realizzare calzature che siano prima di tutto un gesto creativo più che di business.

torino1 torino3Non che manchino i numeri a questo brand che vanta sette monomarca Ancarani (tra Bologna, Catania, Roma e Rimini) a cui si è aggiunto, quest’anno, il punto vendita di Torino: l’Ancarani Boutique in via XX Settembre 4/A. Che nel 2017 ha fatturato 1.660.000 euro (+68,2% rispetto l’anno precedente) e che cresce in Cina del 25%, in Giappone del 10%, in Inghilterra del 15%, con costanza dal 2014.

Ma i numeri non sono tutto… lo dimostra la voglia di Daniele Ancarani e Fabio Alibrandi, suo compagno nella vita e sul lavoro, di infondere poesia in ciò che fanno, di affidarsi alla creatività non solo per gli affari, ma anche per la ricerca di un senso, di un’emozione.

Quando abbiamo pensato alla campagna pubblicitaria per la PE 2019 volevamo un’interruzione rispetto alle precedenti - racconta Daniele - Poi siamo saliti sull’Etna fumante e il paesaggio forte e nero ci ha rapiti. Così nudo, spoglio, ma allo stesso tempo potente e metaforico. Grazie al fotografo Fabrizio Cavallaro, siciliano doc, ci siamo messi in gioco. Ne è scaturito un racconto, una favola che abbiamo deciso di condividere.

PRIMAVERA ESTATE 2019 

Due gli elementi fondamentali della collezione: leggerezza e trasparenza. Parole chiave che si declinano attraverso l’uso di materiali estremamente morbidi e leggeri come il moiré e le pelli dai colori metallizzati, ma anche coinvolgendo tessuti trasparenti, come le maglie metalliche e il vinile che lasciano intravedere senza mai scoprire. Gli accessori sposano la trasparenza con la complicità di un gioiello… così design e glamour rendono protagonisti i tacchi iceberg, colorati o bianchi, ma assolutamente trasparenti, coesistendo in un gioco materico con il legno e gli strass, veri punti luce della scarpa.   

Potrebbe interessarti anche
Gallery Shoes, parte al completo

Gallery Shoes, parte al completo

Per la quarta volta consecutiva, Gallery Shoes si presenta all’appuntamento della stagione primaverile, dal 10 al 12 marzo 2019 all’Areal Böler di Düsseldorf, con prenotazioni al completo e ospita una maggiore presenza di brand italiani.

Nuove ispirazioni e occasioni di business a Gallery Shoes

Nuove ispirazioni e occasioni di business a Gallery Shoes

Il Salone di Dusseldorf, alla sua quarta edizione, si presenta ormai come un appuntamento consolidato nel calendario internazionale, fissato dal 10 al 12 marzo 2019 nello spazio post industriale dell’Areal Bohler. Sono attesi quasi 10mila operatori professionali per oltre 500 marchi di calzature.